domenica 2 giugno 2013

Una favola rivisitata

La Cicala e la Formica

C’erano una volta una Formichina e una Cicala strette tra loro da una sincera amicizia.

Si vedevano poco, per la verità, perché la Formichina non faceva altro che lavorare per tutta l’estate e fino all’autunno inoltrato, mentre la Cicala  pensava solo a suonare e cantare. La Formichina non si godeva le belle giornate di sole e neppure andava in ferie, non perdeva il suo tempo al bar a chiacchierare con gli amici, mentre la Cicala cantava e suonava in allegra compagnia e non si curava dell’inverno che incombeva.

Quando l’inverno arrivò, la Formichina era esausta per il tanto lavorare ma felice perché poteva rifugiarsi nella sua tana, modesta sì, ma piena zeppa di semi e granaglie varie. “Adesso che arriva la mia amica Cicala, affamata e infreddolita come al solito,  a chiedermi cibo e asilo, so ben io come trattarla” intanto pensava.

E infatti, di lì a poco, si sentì chiamare dall’amica, aprì la porticina avendo già pronta la risposta da dare alle richieste di quella sfaccendata; ma quale non fu la sua meraviglia nel vedere la Cicala a bordo di una fiammante Ferrari, ricoperta di una calda pelliccia di visone e adorna di gioielli, che le disse:

- Ciao, mia cara amica. Io parto per Parigi dove trascorrerò l’inverno. Puoi, per favore, dare un’occhiatina, di tanto in tanto, alla mia casetta?

La Formichina le rispose:

- Senz’altro! Ma che ti è successo? Dove hai trovato i soldi per andare a Parigi e comprarti tutto questo ben di Dio?

E la Cicala le rispose: - Beh, sono stata ben fortunata. Alcuni giorni fa ero lì che suonavo e cantavo quando mi si è avvicinato un procuratore affascinato dal mio canto, mi ha voluto portare in una villa ad Arcore in cambio a mia scelta di un posto di ministra o un contratto per esibirmi in TV. E così ho scoperto che ero seduta sulla mia fortuna. Vado a Parigi per una serie di concerti. A proposito, ti serve niente di là?

- Sì, rispose la Formichina. Se incontri La Fontaine, mandalo affanculo da parte mia!

Nessun commento:

Posta un commento